Allarme Coronavirus - COVID-19

aggiornamento all' 8 marzo 2020

 

1) In caso di malattie febbrili: 

1) NON accedere direttamente in ambulatorio

2) contattare telefonicamente il medico che valuterà le azioni da compiere.

3) Nei casi sospetti, il medico effettuerà una valutazione (triage) telefonica anche senza provvedere a visita, allo scopo di disporre i successivi passaggi operativi.

 

2) Accesso in Ambulatorio: misure di prevenzione del contagio

1)      in considerazione della difficoltà della situazione, si chiede di non venire in studio per problematiche che possono essere rimandate (mostrare esami non urgenti, controlli di pressione arteriosa, ecc.)

2)      per rispettare le distanze di sicurezza, i posti a sedere in sala d’attesa sono stati ridotti

3)      per le ricette e prescrizioni, telefonare in orario di studio o lasciare un appunto in segreteria e andare via subito. Le richieste vi saranno consegnate nel turno successivo di ambulatorio.

4)      evitate, in ogni caso, di stazionare a lungo nello studio medico, che in queste situazioni puo’ diventare luogo di contagio

5)      non venite in studio con accompagnatori se non assolutamente indispensabile (solo in caso di minori o disabili)

IMPORTANTE:

Chi proviene da altre regioni fuori dalla Puglia e non presenta sintomi, deve autosegnalarsi al sito: Sanità-Puglia https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus, inviando copia dell'auto segnalazione al Medico Curante. 

 

si confida nella collaborazione, nel senso civico e nella comprensione degli assistitili

Detrazione spese mediche solo con pagamenti tracciabili

La Legge di bilancio 2020 cambia le regole previste per il recupero delle spese detraibili (dal pagamento di quanto dovuto ai fini IRPEF), quali ad esempio le spese mediche ma non solo queste.

Detto in altro modo: per recuperare le spese detraibili ai sensi dell’art. 15 del Testo Unico delle Imposte sul Reddito (e altre disposizioni normative) dall’1/1/2020 non si possono più utilizzare i contanti.

Serve necessariamente il pagamento mediante carte di credito/debito, bancomat, bonifico bancario, bonifico postale.  Naturalmente il pagamento in contanti rimane ancora possibile solo che in tal caso le spese non saranno fiscalmente detraibili.

Per un approfondimento più analitico dell’elenco delle spese per le quali è necessario il pagamento con sistemi tracciabili è possibile consultare l’articolo 15 del DPR 917/1986

 

 

Eccezioni all’obbligo di pagamenti tracciabili

Il testo della nuova norma aggiunge 2 eccezioni alla regola dei pagamenti tracciabili, precisando che l’obbligo del pagamento con sistemi tracciabili non si applica relazione alle spese sostenute per:

  • l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici,
  • prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio Sanitario Nazionale.

Avviso importante:

 Le informazioni presenti nel sito servono a migliorare e non a sostituire  il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica o specialistica.Ricordiamo a tutti i pazienti/visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre comunque necessario rivolgersi al proprio medico di famiglia e/o allo specialista competente.   Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilita' dell'informazione medica   Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Verifica qui.

 

Privacy Policy